Monsignori: “Dobbiamo gestire meglio i momenti topici delle partite, ma sono molto fiducioso, le note positive sono tante”

Al termine del match perso contro la Tombesi Ortona, Mister Monsignori analizza la gara dei suoi ragazzi : “Il primo tempo mi è piaciuto tantissimo, abbiamo messo in grossa difficoltà i nostri avversari, una squadra fortissima, di grande esperienza e qualità. Abbiamo giocato un buon calcio a 5, in un campo dalle dimensioni molto ridotte, creando parecchie occasioni soprattutto sul finale del primo tempo. Gli ultimi 5 minuti non siamo riusciti a concretizzare tantissimo e siamo andati al riposo sul 2-1, un risultato bugiardo perchè avremmo meritato sicuramente di chiuderlo con un punteggio più ampio.

Nel secondo tempo, nella prima parte abbiamo continuato a fare una buona partita, nonostante il pareggio siamo subito riusciti a riportarci in vantaggio. Qui secondo me c’è stata la svolta della partita, perchè sul 3-2 abbiamo avuto tre ripartenze molto importanti che, se sfruttate, ci avrebbero permesso di andare sul doppio vantaggio e forse lì la partita sarebbe cambiata. Purtroppo questo non è successo e addirittura su una di queste azioni non concretizzate sono ripartiti loro e fatto il gol del 3-3. Credo questo sia stato l’episodio che ha cambiato l’inerzia della partita.

Dopo il 3-3, infatti, sono emersi quelli che sono i nostri limiti dal punto di vista soprattutto dell’esperienza nel giocare certe partite, siamo stati precipitosi, volevamo riportarci subito in vantaggio, cercavamo di recuperare la palla troppo velocemente ed i nostri avversari, con qualità e maturità, ci hanno giustamente puniti. Il risultato probabilmente ci penalizza oltre i nostri demeriti, ma devo dire che la loro vittoria, proprio alla luce di questi minuti finali gestiti male, ci sta.

Era una partita che ci serviva per capire il nostro livello, volevamo avere delle risposte sulla competitività della nostra squadra. Le risposte sono state positive, la squadra si è battuta alla pari contro un avversario quotatissimo, il primo tempo secondo me giocato anche meglio.

L’altro dato raccolto è che bisogna migliorare nella gestione di queste gare, che dobbiamo abituarci a giocare. Bisogna rimanere lucidi e concentrati, soprattutto nei momenti topici della partita e gestirli con meno precipitazione, cercando di portarla nei binari a noi più congeniali, ossia quelli del controllo del match. Dobbiamo salire ancora quest’ ultimo gradino, ma sono fiducioso, le note positive sono molto più importanti di quelle negative.

Oggi affrontavamo i nostri avversari senza Boutabouzi, con Riondino recuperato prima della gara e con Martinez che abbiamo perso al termine del primo tempo per un problema muscolare. Ma non voglio cercare alibi attenuanti, ripeto, le note positive sono molte.

Chiaramente adesso dobbiamo lavorare su quelle negative. Sappiamo che per giocare queste partite dobbiamo essere lucidi dal primo al quarantesimo minuto, perchè i nostri avversari hanno le qualità per approfittare delle nostre difficoltà.”

M&A Communication