Tre punti meritatissimi a Salerno

Alma Salerno vs SIM c5 Manfredonia
12 novembre 2018

E’ una vittoria di misura, 3 a 2, quella che la SIM c5 Manfredonia realizza a Salerno, contro l’Alma Salerno per la 6° giornata del Campionato di Serie B, Girone F. Un punteggio che però non descrive il vero andamento della gara, in cui i ragazzi di Mister Monsignori hanno espresso un ottimo gioco con tante finalizzazioni, ma con altrettante mancate realizzazioni e tanti legni, sette per la precisione.
Dopo cinque minuti è Laccetti che realizza il primo gol e dopo 3 minuti è assist-man per La Torre che fa il 2 a 0 per i sipontini. Nonostante gli sforzi per realizzare il terzo gol in tantissime ripartenze è Di Martino, per l’Alma Salerno, che al 15′ realizza il 2 a 1, risultato che resterà immutato fino alla fine della prima frazione di gioco.
La riipresa vede le due squadre in campo cercare la quarta rete del match, ma la mancata precisione e soprattutto la bravura di entrambi gli estremi difensori rimanda la segnatura. Al 12′ l’Alma Salerno fino ad allora costantemente sotto pressione dei sipontini realizza un insperato pareggio grazie a Vuolo. Un pareggio che alla SIM c5 Manfredonia sta strettisimo. I biancocelesti cercano in tutte le maniere un meritato vantaggio, ma solo a 35 secondi dalla fine, grazie ad un errore del portiere avversario, Zalacain in pressione riesce a segnare e a regalare alla propria squadra i tre meritatissimi punti.
“Abbiamo fatto l’ennesima ottima partita – dichiara Mister Monsignori – e i ragazzi hanno giocato con grande personalità, con buona qualit; siamo partiti benissimo, abbiamo creato tante occasioni e siamo riusciti ad andare sul doppio vantaggio sprecando però tante, troppe occasioni. C’è da dire che siamo stati anche particolarmente sfortunati perché abbiamo colpito anche sette pali e ci sono state diverse diversi salvataggi sulla linea di porta. Il portiere avversario ha parato molto. Purtroppo nelle poche occasioni subite i nostri avversari prima hanno dimezzato lo svantaggio e sul finale sono riusciti anche a pareggiare. Però devo dire che il risultato era veramente bugiardo, molto bugiardo, una beffa per noi. Alla fine siamo riusciti a portare a casa la gara andando a pressare il portiere su un rimpallo, anche fortunoso. Risultato che considero assolutamente giusto. Voglio leggere questo questo episodio come un segnale, il segnale che che le cose anche dal punto di vista della buona sorte finalmente stanno cambiando e se lo meritano questi ragazzi per l’impegno che mettono, per la generosità delle prestazioni, per la qualità, perché se è vero che pecchiamo nella fase conclusiva e nella fase realizzativa è altrettanto vero che la squadra produce veramente molto e concede poco. Se devo trovare il pelo nell’uovo lo devo segnalare nella gestione degli ultimi minuti e quando gli avversari sono riusciti a pareggiare, noi avremmo dovuto avere più pazienza nello schiacciarli dentro l’area di rigore perché erano in difficoltà anche fisica rispetto a noi. Invece è proprio per reagire all’ingiustiziadel pari che i ragazzi sì sono catapultati nella metà campo avversaria forzando tante conclusioni, cosa che invece una squadra esperta, consapevole dei propri mezzi non deve fare. Dovremmo palleggiare, schiacciare l’avversario dentro la sua area di rigore e aspettare l’occasione propizia per andare a tiro. Dirò questo lunedì chiaramente, che abbiamo fallito tante occasioni, tante e tante occasioni, alcune quali anche piuttosto semplici. Però voglio inquadrare questa situazione all’interno di un momento in cui veramente ci sta andando un po’ tutto male dal punto di vista della realizzazione, pali, grandi parate del portiere, salvataggi sulla linea. In queste circostanze è più facile che i ragazzi perdano un po’ di quella lucidità che è necessaria per fare l’ultimo passaggio, la scelta giusta davanti al portiere. Per quanto concerne invece le prestazioni ripeto sono molto soddisfatto e spero che questo risultato ci porti ad affrontare con maggiore serenità le prossime partite di campionato.”

La prossima settimana il campionato osserverà un turno di riposo.
Il 24 Novembre al PalaScaloria ci sarà il Giovinazzo nostra diretta concorrente nella zona play-off.

Antonio Caterino
Ufficio Stampa Manfredonia Calcio a 5

#EsserciSignificaCrederci
#Stagione20182019 #20anniConVOIperVOI #CuoreManfredoniaC5
www.manfredoniac5.it – www.facebook.com/AsdManfredoniaC5

I nostri partners

novembre: 2018
LMMGVSD
« Ott  
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930 
I nostri partners
Copyright ASD Manfredonia C5 - Tutti i contenuti sono riservati. 2016