La Sim C5 Manfredonia espugna anche Palermo: 2 a 6 al Real Cefalù.

Continua l’ottimo momento della Sim C5 Manfredonia, che espugna con autorità il PalaOreto di Palermo e batte per 2 a 6 il Real Cefalù, nella 20° giornata del campionato nazionale di calcio a 5 serie A2, girone C, al termine di una gara ben condotta da Lupinella e soci.

I padroni di casa partono con Liistro, Guerra, Paschoal, Montelli e Mazzariol. Monsignori sceglie, invece, Lupinella, Gaku, Martinez, Crocco , Boutabouzi. Ottimo approccio della Sim C5 Manfredonia che, ad inizio match, si fa vedere per due volte con Martinez, prima con una botta su cui è buono l’intervento di piede di Liistro e poi con un diagonale fuori di poco. Il match si mette sui binari giusti per i sipontini già al 3’43”, quando Crocco corregge in rete, sotto misura, un tiro al volo sugli sviluppi di un corner. Gli ospiti controllano la gara egregiamente, concedendo davvero quasi nulla ai padroni di casa. Prima del raddoppio è Ganzetti che scarica il mancino, con palla fuori bersaglio. Al 11’giunge puntuale il raddoppio. Scorribanda di Boutabouzi sulla fascia sinistra del fronte d’attacco garganico, inserimento perfetto di Dani Aguilera ,che da due passi spinge in rete la palla dello 0a2. La reazione locale è velleitaria, con Lupinella a fare buona guardia su due timidi tentativi dei ” Leoni”. Al 17′ la Sim C5 Manfredonia legittima la propria superiorità, calando il tris con Riondino. Ottima manovra corale degli ospiti, Aguilera pesca Riondino in parallela, e il 10 granata è bravo ad infilare l’estremo locale. Primo tempo dominato dagli uomini di Monsignori, che colgono anche due traverse e vanno al riposo avanti 0a3.

La ripresa segue la falsa riga della prima frazione. La pressione e la gestione di gara della Sim C5 Manfredonia è impeccabile e al 3’28” i sipontini arrotondano il punteggio. Boutabouzi è abile a rubar palla in pressione alta e a servire un assist d’oro a Martinez, che non si fa pregare e non perdona Liistro. Timbra il tabellino anche Ganzetti, al suo 16° centro stagionale, su una micidiale transizione rapida di tre passaggi. Nel finale lieve rilassamento mentale della squadra di Monsignori, con il Real Cefalù che ne approfitta parzialmente, accorciando le distanze, dapprima grazie ad una veloce ripartenza di Paschoal, al 14′, e poi con lo spunto personale di Mazziariol al 17’34”. A 13 secondi dalla sirena, c’è gloria anche per lo spagnolo Boutabouzi, che sorprende la retroguardia cefaludese e deposita in rete la palla del 2a6 finale. Quarta vittoria consecutiva e salvezza virtualmente acquisita per la Sim C5 Manfredonia. La compagine biancoceleste sale a quota 35 punti in classifica e si candida a mina vagante del finale di torneo, alla ricerca di un posto al sole. Prossimo turno al PalaScaloria, il 29 febbraio, nell’incontro casalingo contro il fanalino di coda, Futsal Bisceglie.

Tabellini:

Real Cefalù: Liistro Urjel, Guerra, Amarasco, Mercolini, Zonta, Mulè, Montelli, Paschoal, Mazzariol, La Piana.All. Guerra

Sim C5 Manfredonia: Lupinella, La Torre, Boutabouzi, Trimigno, Riondino; Gaku, Soloperto, Aguilera, Martinez, Crocco, Ganzetti, Murgo. All. Monsignori.

Reti: 3’43 Crocco, 11′ Aguilera, 17′ Riondino, st 3’28” Martinez, 11’13” Ganzetti, 14′ Paschaol, 17’34” Mazzariol, 19’47” Boutabouzi.

Ammoniti: Crocco, Mercolini, Zonta

Arbitro 1: sig. F. Aufieri sez. Milano  Arbitro 2: sig. D. De Ninno sez. Varese   Crono: Sig. M. Certa sez. Marsala

Area comunicazione Sim C5 Manfredonia      Antonio Monaco